Le origini di McLuc Culture

La ricerca

Negli anni tra il 1998 e il 2005 venivano organizzati, in collaborazione con altre associazioni o collettivi artistici, eventi moda, happening, esposizioni d’Arte, set fotografici itineranti in stile flash mob, spettacoli teatrali. In quel periodo questo tipo di eventi concettuali erano tra le prime sperimentazioni artistiche itineranti e collettive a Parma.

Il progetto Crazy People Events, ideato da Fabrizio Maci e Luigi Cavalca, tra i primi a portare la lirica in un evento disco, fu sviluppato, attraverso sfilate di moda concettuali, in diversi locali di intrattenimento tra Parma, Traversetolo e Cremona:

Hippopotamus, Centrale del Latte, Golf Club, Dadaumpa a Parma, eventi fashion o psichedelici presso il Gallery a Gussola di Cremona, contaminazioni tra moda concettuale ispirati al Giappone, danza ed esposizioni fotografiche presso Visivo Uditivo con Falso passaggio nel reale, galleria d’Arte del Tonic Pub, flash mob fotografici in vari punti della città. Partecipazione a diverse trasmissioni televisive presso TeleDucato condotti da Nello Fochetti e Laura Giunta.  Nel 2001, in Piazzale della Pace a Parma, fu realizzato un flash mob con set fotografico, ispirato ai personaggi scolpiti sul bassorilievo del monumento a Giuseppe Verdi. Parteciparono 40 modelli e modelle, l’hair stylist Morgan, il fotografo Daniele Guareschi, la ballerina e finalista miss Italia Gloria Deborah Lettieri oggi al Crazy Horse di Parigi, l’artista hip hop Dhap quest’ultimi entrambi alla loro prima esperienza in pubblico e molti altri componenti tra collaboratori, artisti, truccatori, modelli/e, ballerini, body artist. Una compagnia formata da un centinaio di persone. Costumi disegnati e realizzati da Fabrizio Maci.

Nel 2005 hip hop event Contrazioni organizzato da Teen Pix presso Aq16 di Reggio Emilia. Fabrizio Maci è invitato a partecipare come autore da Andrea Lesignoli, Stefano Grilli e la partecipazione di Dhap. Cinema, breakdance, writers, musica, vari artisti del mondo hip hop.

La commedia La povertà rovesciata, esperienza collettiva di teatro instabile tra il 2005 e 2006 con La compagnia dei Menestrelli concluse questo lungo periodo di ricerca. Costumi di Fabrizio Maci.

Biografia di McLuc Culture

McLuc Culture nasce nel 2005 da una idea di Fabrizio Maci e Giuseppe Lucibello e sulla base delle esperienze precedenti. Nel 2004 Fabrizio Maci fonda, sul portale MSN prima e SUPEREVA successivamente, il gruppo “Unione degli Stilisti e dei Designer Sfigati”. Il titolo del gruppo vuole ironizzare sulla difficoltà di emergere da parte dei creativi italiani e di contrastare l’individualismo attraverso laboratori collettivi. Da qui Fabrizio Maci diviene guida ,(gli odierni blogger o influencer), di Supereva con il blog Natural Street molto seguito per chi era a caccia di news sulla cultura urbana e i linguaggi giovanili.

McLuc Culture dal 2005 al 2008 ha iniziato a partecipare a  numerosi eventi (Film Fashion Festival di Berlino, Atelier des folie di Bergamo, Festival della Creatività di Firenze, International Hip Hop Contest di Jesolo, Musicartz di Berceto, Cineforum di Salerno, al premio Got Soul organizzato da LaVale di Radio Parma, National Beatbox convention a Parma e la Festa dei Simboli a Parma). Realizzando progetti multimediali come il video clip Urban flowers, i costumi per compagnie teatrali, performance, happening, t-shirt, portachiavi, le prime sacche in tessuto per la spesa, ispirate dai personaggi dei video, la collaborazione con tanti artisti di talento. Partecipando a trasmissioni televisive come quella dedicata agli stilisti emergenti prodotta da Rete Sole a Roma.

Nell’estate del 2008 McLuc Culture è invitato, dal Musicartz Berceto Festival ideato da Daniela e Marzia Agnetti, a realizzare un evento artistico, all’interno del festival, che facesse da contrasto ai contenuti più tradizionali proposti dalla direzione artistica. Durante il festival, a McLuc Culture, viene concesso uno spazio, una vecchia officina in disuso, dove vengono esposti una collezione di abiti realizzati per sfilate spettacolo, eventi teatrali o televisivi. Con la regia di Giancarlo Sessa vengono realizzati dei video dedicati agli sport urbani. I protagonisti sono il campione nazionale di skateboard Marco Cavallo, i due rider in bmx: Leonardo Galloni e Davide Dall’Asta. Untitled: Storie e acrobazie urbane Le riprese di Zedd, la post – produzione di Stefano Grilli. I video vengono proiettati in una piazza di Berceto, su due grandi schermi collocati uno opposto all’altro, su due pareti. I video vengono sincronizzati per interagire con il concerto dal vivo della punk band “I Lazies”, dj set di Akim Birouk.  Per l’occasione viene pubblicato il libro Le ragazze dai tre fili di perle – Fedelo’s Edizioni. Distribuito in tutta Italia. Il libro illustra i contenuti del festival, ma è dedicato in particolare alle Sorelle Fontana alle quali è dedicata una mostra sui loro abiti più famosi. A McLuc Culture, è dedicata una pagina del libro.

Nel 2008 finalisti, a rappresentare l’Italia, al Fashion Film Festival di Berlino. Il concorso richiedeva la realizzazione di un videoclip con musiche, costumi e storia originale. Regia di Andrea Lesignoli, Costumi di Fabrizio Maci con Albertina Bettati e musica di DHAP. Il videoclip Urban Flowers rappresenta il mondo urbano, artisti underground, inquietudine e ricerca di un altrove.

Il giorno dopo il festival, McLuc Culture rappresentato da Andrea lesignoli e Fabrizio Maci sono presenti all’International Beatbox Battle, a Berlino. L’artista hip hop Dhap rappresenta l’Italia alla battle con i migliori artisti di beatbox del mondo.

Questo evento ispira, alla fine del 2008, la prima Beatbox Convention italiana al MU di Parma con la direzione artistica di Dhap. McLuc Culture curerà anche promozione e parte della produzione. Circa 2.000 persone e artisti provenienti da tutta Italia, presentata insieme a Bee Low, organizzatore della beatbox battle mondiale di Berlino. L’evento ottiene un buon riscontro mediatico, interviste a Radio Dj, tanti giornalisti e la presenza di RAI 2, l’evento trasmesso su Costume e Società.

Nel 2009 McLuc Culture diventa associazione culturale e membro dell’Associazione Italiana Professionisti dello Spettacolo e della Cultura. Inizia la collaborazione con MArteLive Festival. Evento Nazionale decennale con sede a Roma nato nel 2001, e l’organizzazione delle selezioni territoriali del MArteLive a Parma. Coinvolti, per le selezioni, gli artisti delle province di Piacenza, Reggio Emilia, Cremona, Mantova, Verona. Il MArteLive Parma Festival e i locali ospitanti ottengono un grande successo di pubblico e centinaia di artisti iscritti.

Nel 2010 MArteLive Parma festival raddoppia. Otto discipline artistiche, 16 eventi per 2 mesi. Nello stesso periodo nasce una breve collaborazione con i DNR band italiana di Visual key famosissima in Giappone e i Lena’s Baedream band di Parma vincitori dell’Heineken Jammin’ Festival Contest 2010.

MArteLive sarà consolidato negli anni a venire sino al 2012, anno in cui diventerà biennale. La prossima edizione nazionale a Roma è per Settembre 2014. Mentre le prossime selezioni, a Parma, per l’edizione nazionale del 2016, inizieranno nel 2015.

Nel 2011 viene inaugurato McLucStudio in Borgo delle Colonne a Parma. Lo studio consente di produrre una serie di corsi: Belle Arti, Batteria, Musica elettronica, Progettazione, decorazione, stampa dei tessuti e Batik, percorsi teatrali con Schegge di cotone e il Festival della poesia con Sulla strada. Contaminazione tra reading di poesia in senso tradizionale e freestyle rap.

Nel 2012 MArteLive Parma. nel 2013 inizia la collaborazione con Art Squatters Crew per la realizzazione di  progetti dedicati alla promozione del writing e della street art, i componenti della crew entrano a far parte di McLuc Culture. Nel maggio/giugno 2014, dopo quasi due anni di ricerca verso nuovi stimoli e una lunga fase dedicata alla riorganizzazione, il nuovo debutto con l’evento hip hop nel festival Liquidazione artistica di Rossana Cagnolati, che si occupa anche di fotografia artistica, adesso anche membro dell’associazione, a Fornovo. Entrano nella organizzazione anche il regista Italo Preti, Luisella Curcio delle Geek Girls, Alina Cori come amministrativa. Elide La Vecchia, poetessa e drammaturga, già socia negli anni passati, conferma l’adesione. E altri sostenitori che hanno collaborato ai progetti in tutti questi anni.

Da Novembre 2014 McLuc Culture è iscritta all’Albo delle Libere Forme Associative del Comune di Parma. Partecipa nello stesso mese a Workout Paubio in collaborazione con gli Architetti di Parma. Dall’Ottobre 2014 a Maggio 2015, su invito del rapper Dank, Inizia una collaborazione di otto mesi per la realizzazione di parma Rap. L’evento ottiene un grande successo di pubblico e con la partecipazione di artisti provenienti da tutta Italia. A Gennaio 2015 invito dal comitato del Raduno nazionale dei befani e befane nella realizzazione del contest di writing e street art befana away segni urbani. Anche in questo caso grande partecipazione di pubblico e il contest vinto da Hot in Public.  A Maggio due eventi importanti, coorganizzazione di Didiga Oltre Itaca, reading dell’opera teatrale di Octave Clement Deho, lo scrittore insieme ad Anna Be, la scenografa, diventano membri di McLuc Culture. L’evento teatrale presso l’Auditorium Toscanini a parma ottiene un grande successo di pubblico, tutto esaurito in teatro. Con grande risalto sulla stampa. Sempre a maggio co -organizzazione di We Are Community, festival di tre giorni presso il parco del Centro Culturale Mavarta, in collaborazione con il centro e il Comune di sant’Ilario d’Enza, assessorato alle politiche giovanili. Festival multidisciplinare artistico e sportivo. McLuc Culture coordina il contest di street art e degli artigiani.

Leggi Biografia e cronologia

 

Annunci